Pagine

sabato 17 marzo 2012

E' arrivata l'ora delle verità.
Sono stata una buona figlia?
purtroppo no, sono stata una ragazza ribelle, non ho mai voluto ascoltare consigli,ho fatto sempre di testa mia, qualche volta mi è andata bene ma altre volte è stato un disastro.ho disatteso i desideri dei miei genitori,che sono state delle persone uniche,buone ,affettuose, l'unico neo .non sono riuscita ad avere con loro un rapporto di amicizia, cioè non sono riuscita a confidarmi con loro, a raccontare tutti i miei dubbi le  mie necessità ma perchè loro erano persone di altri tempi, abituati al rapporto genitore  figlio e non anche genitore  amico.Adesso che non ci sono più, sento un grande vuoto, ogni tanto mi assale una grande nostalgia, vorrei che gli arrivasse, li dove sono, il mio messaggio, vi ho voluto un gran bene e mi mancate tanto.
Sono stata una buona moglie?
no, ma questo è un argomento spinoso.Posso dire solo che se tornassi indietro non m sposerei.Non ho niente contro il matrimonio anzi sono molto favorevole, è bellissimo condividere la propria vita ,i propi desideri,i dubbi,le cose belle e anche i dolori con la persona che si ama.Il matrimonio è un passo molto importante che bisogna fare in piena coscienza consapevoli delle privazioni a cui si va incontro.E sono anche consapevole che il matrimonio deve essere successivo ad un perdiodo di convivenza che deve servire per conoscersi meglio.
Sono stata una buona mamma?
la risposta dovrebbero darla gli altri, ma vi assicuro che ce l'ho messa proprio tutta, d'altra parte per il risutato avuto penso proprio di aver fatto un buon lavoro,e non solo io.Infatti ho avuto quattro meravigliosi figli,di più non potevo sperare,dei quali sono fiera, che riempiono tutta la mia vita, che sono il mio orgoglio, sono buoni bravi belli,le tre b come diceva la mia maestra delle elementari, di più non dico perchè altrimenti si montano la testa.
Dimenticavo, sono stata  e in verità lo sono ancora anche se credo per poco,una buona impiegata, ho sempre fatto il mio dovere, naturalmente ho sempre anteposto la famiglia al lavoro ,per cui non possiamo parlare di grande carriera comunque nel mio piccolo mi sono presa le mie soddisfazioni.

Questo è quello che sono stata, l'ho scrtto oggi perchè è una giornata triste,le me figlie sono partite quindi c'è un poco di nostalgia ma domani è un altro giorno, si vedrà..................