Pagine

martedì 30 aprile 2013

LA POLITICA ITALIANA

Non vi nascondo che ho avuto difficoltà a dare un titolo a questo post e ho anche difficoltà a scriverlo ma non ne posso proprio più, sono davvero stanca, la situazione in Italia sta diventando davvero difficile, la gente non ce la fa piu economicamente, siamo sommersi dalle tasse e dalle ingiustizie.

Io sicuramente sto invecchiando di brutto,  non sopporto più niente, non tollero di essere presa in giro ed  in effetti mi sento presa in giro dal nostro governo, mi sento offesa, mi sento trattata come una deficente e penso che come me si debbano sentire molti italiani.

Non mi sento assolutamente rappresentata da nessuno di loro di qualunque partito sia e non ho nessuna fiducia in questi personaggi arroganti e sprezzanti.

L'altra sera sono stata a cena da amici, hanno acceso la televisione perchè la sera tutta la famiglia  guarda il tg, dicono che i ragazzi devono essere messi al corrente della situazione , devono  partecipare alla vita del paese, naturalmente tra le varie notizie ,c'è stata quella della solita truffa alla regione i dipendenti questavolta del Piemonte coinvolti nelle solite ruberie ,uno dei figli 10 anni chiede? mamma ma ogni giorno ripetono le stesse cose , non ci sono altre notizie?, no mio caro bambino ,hai ragione sono sempre le stesse cose che si ripetono purtroppo però in posti diversi. Il problema è sempre lo stesso la corruzione che dilaga da nord al sud e viceversa, il problema gravissimo è che nessuno fa niente.

Allora mamma perchè ci hai insegnato che non bisogna rubare, che bisogna rispettare le cose degli altri? Se quelli che ci governano rubano , perchè non possiamo rubare pure noi?

Questa domanda io la girerei ai nostri governanti, come rispondereste a un bambino di 10 anni? Noi a casa ci affanniamo a dare ai nostri figli una certa moralità ,una educazione corretta, il rispetto degli altri, ma davanti a queste situazioni che purtroppo sono giornaliere che cosa bisogna rispondere?

In Italia si è perso il senso della giustizia, ognuno si arrancia come può a scapito naturalmente del più debole. E allora c'è il furbetto in perfetta salute che riesce ad ottenere l'invalidità con la complicità del medico, mentre il vero invalido, che purtroppo non ha conoscenze, aspetta anni per avere quel misero assegno ,magari lo ottiene dopo morto.

C'è lo specialista, il muratore,l'idraulico, l'avvocato, il parrucchiere, che, per carità, fanno il loro lavoro e lo fanno bene ma non ce n'è uno che rilascia fattura, sfido chiunque a dire il contrario, mentre il pensionato o il lavoratore dipendente si vedono trattenere le tasse e che tasse direttamente in busta paga, praticamente queste categorie pagano le tasse per tutti.

Ci sono persone ,ma tante, forse troppe, che hanno il doppio lavoro, mentre tanti giovani sono a casa a spasso.

Anche gli stranieri si sono adeguati alle nostre abitudini, provate ad andare in un negozio cinese, se non chiedete lo scontrino,non lo rilasciano anzi ti guardano male quando glielo chiedi.

E protrei andare avanti per giorni , queste sono cose assolutamente ingiuste , la cosa però che mi preoccupa di più è che parlando con queste persone , tu corretto fai la figura del fesso, loro che sono in difetto sono persone scaltre e intelligenti.

Ma che Italia è questa ?