Pagine

sabato 7 settembre 2013

MARMELLATA DI FICHI

Oggi approfittando della giornata nuvolosa ho deciso di dedicarmi al mio nuovo diversivo , provare a fare le marmellate naturalmente con  frutta di stagione   non trattata.

Questa mattina sono andata da un vecchietto che ormai conosco da anni e l'ho praticamente costretto  a raccogliermi nella sua proprietà un cesto di fichi e altrettanti fichi d'india.




Qualche mese fa avevo provato a preparare  varie marmellata  pesche, susine, albicocche, amarene, fragole, devo dire con ottimi risultati, infatti i barattoli che avevo confezionato sono tutti finiti e allora perché non provare ancora?

Io sono molto veloce nelle mie decisioni, nonostante le reticenze delle mie figlie," perché non usciamo? " "andiamo a farci una passeggiata in bici?"  "cosa ti metti a fare? ", mentre loro tiranneggiavano io stavo già organizzando il dafarsi e ora vi dico che cosa ho fatto

Ho scelto i fichi più duri circa 1 Kg e mezzo, li ho lavati, sbucciati, tagliati in 4 parti emessi in una pentola sul fuoco, ho aggiunto 800 gr. di zucchero di canna , la buccia e il succo di un limone e li ho fatti bollire per circa mezz'ora.
Li ho quindi passati al setaccio e rimessi in pentola sul fuoco per altri 10 minuti finchè non mi sono accorta che la marmellata aveva  raggiunto la giusta consistenza. Ho versato la confettura ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati e li ho sistemati capovolti su un ripiano. Li ho lasciati in questa posizione per parecchie ore poi li ho messi in un pentolone pieno d'acqua e li ho fatti bollire per circa un'ora.





E questo è il risultato.




La marmellata di fichi è ottima a colazione sulle fette biscottate o sul pane tostato ma si accompagna anche  con i formaggi tipo il parmigiano stagionato o il formaggio di fossa il pecorino, la robiola  o la ricotta fresca.

Se state preparando una cenetta con amici sperimentate questa soluzione , resteranno affascinati

Domani proverò, impegni permettendo, a fare la marmellata di fichi d'india.