Pagine

giovedì 12 settembre 2013

SUFFLE' DI PANE

Questa è una classica ricetta povera,  fatta esclusivamente  per utilizzare  il pane che non si è consumato.

Si sa che questo  meraviglioso alimento si sta allontanando dalle nostre tavole, noi ormai siamo perennemente a dieta come la sottoscritta, non abbiamo tempo, corriamo dalla mattina fino a sera , mangiamo frettolosamente e anche male,  ingurgitiamo quello che ci capita, qualche volta anche in piedi.

Sono finite quelle  tavolate dove il capofamiglia, seduto  rigorosamente a capotavola tagliava quelle belle fette di pane fatto in casa.

Ricordo quando i miei figli erano piccoli si andava a comperare il pane in una piccola frazione del mio paese, pane rigorosamente fatto in casa, con forno a legna, farina di grano. Questo pane caldo, appena sfornato, emanava un odore che si spandeva per tutta la casa, era una cosa meravigliosa, una sensazione incredibile, mia madre tagliava quelle fettone(non condivideva assolutamente la fettina) e i ragazzi  di prima mattina  mangiavano pane olio e pomodoro, ancora se mi soffermo a pensare sento l'odore e il sapore di quella magnificenza.

Adesso , quando mi trovo a passare dal mio paese , una tappa obbligata è dalla signora che continua a fare il pane d'altri tempi.


Per 4 persone

4 fette di pane
1 etto di provola
1 etto di prosciutto cotto
un bicchiere di latte
3 uova
formaggio parmigiano, sale

Sbattete le uova con un pugno di parmigiano
Tagliate il pane a fette , bagnatelo nel latte nel quale avrete sciolto un pochino di sale.
Adagiate le fette in una pirofila, ponete sopra ogni fetta una fettina di provola e un po di prosciutto cotto e mettete in forno a 180° per 10 minuti.
Quando la provola è ben sciolta ,versate le uova precedentemente sbattute e rimettete in forno per altri 10 minuti.

E voilà il vostro piatto è pronto , è gustoso e piace molto sia ai piccoli che ai nonnini.